mir moto gp

Sorpasso a quattro dalla fine!

Col campionato del mondo che inizia ad intravedere il traguardo di Algarve (dove il 20 novembre si correrà l’ultima gara stagionale), la classifica iridata ha preso una inaspettata piega dopo il Gran Premio di Aragon della scorsa domenica: Joan Mir su Suzuki, pur senza aver mai vinto una sola gara, balza in testa al campionato, grazie al terzo posto appena ottenuto contestualmente al crollo di Quartararo, finito addirittura fuori dalla zona punti.

I punti disponibili sono sempre meno, ma con quattro piloti in 15 punti (dal momento che dopo Mir e Quartararo seguono Vinales e Dovizioso a stretta distanza) c’è ancora spazio per dei capovolgimenti di fronte, anche se l’occasione, per Mir, sembra colossale.

Già da domenica, magari: si corre infatti il secondo atto del Gran Premio di Aragon, chiamato GP di Teruel.

Lo scorso Gran Premio di Aragon

E dire che lo scorso Gran Premio era partito, per Yamaha, sotto ottimi auspici: con tre moto nelle prime quattro posizioni in griglia, al semaforo verde il trio Vinales – Quartararo Morbidelli sembra poter fare il vuoto.

Poi però il trio di testa ha subito un inaspettato crollo verticale dei pneumatici, col risultato di non riuscire a contrastare il ritmo del gruppo che recuperava. Quartararo, addirittura, scivola fuori dalla zona punti in pochi giri: terminerà diciottesimo.

Chi emerge dal gruppo di inseguitori sono le Suzuki, con Rins che prende la testa della corsa e Mir – evidenziando una continuità clamorosa – sale sul podio al terzo posto , prendendosi la testa del mondiale. Tra di loro, inaspettatamente, Alex Marquez, che ormai (pur non ai livelli del fratello) sembra aver preso le misure della sua Honda.

Gli italiani Morbidelli e Dovizioso terminano sesto e settimo; Valentino, come sappiamo, era out per covid, mentre Petrucci (vincitore in Francia) finisce soltanto sedicesimo.

Domenica il replay: chi vincerà?

Dove vedere il MotoGP di Teruel in TV

Il MotoGP di Teruel è visibile su Sky e TV8. Andiamo a vedere gli orari:

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

Venerdì 23 ottobre 2020

ore 9:55 prove libere 1 Moto3

ore 10:50 prove libere 1 MotoGP

ore 11:50 prove libere 1 Moto2

ore 13:30 prove libere 2 Moto3

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

ore 14:25 prove libere 2 MotoGP

ore 15:25 prove libere 2 Moto2

Sabato 24 ottobre 2020

ore 9:55 prove libere 3 Moto3

ore 10:50 prove libere 3 MotoGP

ore 11:50 prove libere 3 Moto2

ore 13:10 qualifiche Moto3

ore 14:10 prove libere 4 MotoGP

ore 14:50 qualifiche MotoGP

ore 15:50 qualifiche Moto2

Domenica 25 ottobre 2020

ore 9:20 warm up Moto3, MotoGP e Moto2

ore 11:20 gara Moto3

ore 13:00 gara MotoGP

ore 14:30 gara Moto2

Un Mir ragioniere per il campionato?

I primi interrogativi sulla prossima gara sono legati a Mir, che – teoricamente – potrebbe improntare la sua strategia sul marcare stretto gli avversari al fine di conservare la leadership mondiale.

Lo spagnolo, però, non sembra pensarla così:

“Penso di essere il pilota più costante in questo momento, quindi possiamo onestamente essere in grado di difendere il vantaggio che abbiamo” . “Ma la realtà è che non andrò alla prossima gara solo per difendere la leadership”.

“Sarebbe un grosso errore. Ragionerò gara per gara, cercherò di vincere, di salire sul podio. Quando poi arriveremo alle ultime due gare, vedremo a che punto siamo e cominceremo a fare progetti”.

Dovizioso non molla

Nella controversa annata che lo vede ai saluti con la Ducati, Andrea Dovizioso resta tra i candidati all’alloro mondiale.

“Grazie all’esperienza fatta nella gara di domenica scorsa al MotorLand, credo che nel prossimo fine settimana potremo ottenere un risultato migliore. Ora abbiamo a disposizione molti dati da poter analizzare per capire come gestire meglio il consumo delle gomme, un fattore che sarà ancora una volta determinante in gara”.

Mancano ancora quattro GP e non siamo distanti dal nostro obiettivo. Sicuramente non ci arrendiamo”.

Gp di Teruel: quote e favoriti

Negli ultimi anni, era sempre Marc Marquez lo strafavorito nel circuito di Aragon.

Oggi, in un certo senso, la tradizione si consolida, perché seppur non Marc, è sempre un Marquez il favorito dai quotisti italiani: si tratta di Alex, che dopo il secondo posto di domenica sembra essere pronto per la vittoria, che è quotata @3,5. Dietro di lui, poi, si collocano le Suzuki di Rins e Mir, entrambe @4,5. La prima Yamaha è quella di Vinales, fissata @5,5, per l’ex leader del mondiale Quartararo quota @6,5. Il primo italiano è Morbidelli su Petronas @15, per Dovizioso linea @25.

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato

Riccardo Moro
Editorialista, copywriter, appassionato di comunicazione, sport e giochi. Da sempre racconta storie di calcio, motori e gambling.