ancelotti everton liverpool

Dopo oltre 30 anni l’Everton arriva al derby al comando della classifica.

Toffies primi e Liverpool staccati di tre incollature, dopo 4 giornate di campionato. Il Merseyside Derby si illumina con la puntata numero 237 nella storia del calcio e dopo anni di sofferenza i tifosi dell’Everton intravedono la luce. Il Liverpool, nonostante l’incredibile scoppola di Villa Park, è sempre la squadra da battere. E per tutti.

Insomma, mai come sta volta la situazione sembra sulla carta capovolta e servirà una prestazione perfetta da parte dei reds per uscire indenni da “Goodison Park”. Vediamo quindi cosa ci attende nel “Friendly Derby” del calcio inglese, valido come 5° turno della Premier League.

Qui Everton

Morale alle stelle in casa Everton. Non potrebbe essere altrimenti, dopo la miglior partenza dal 1972 ad oggi. 4 vittorie su 4 in campionato che valgono la testa della classifica in beata solitudine. A questo aggiungiamoci la Coppa di Lega, dove i Toffies hanno raggiunto i quarti di finale. Un avvio portentoso e che ha un protagonista su tutti: Carlo Ancelotti.

Il “ragazzo” di Reggiolo si è insediato sulla panchina dei blu di Liverpool nello scorso Boxing Day. Un regalo eccezionale per l’Everton.

Dalla zona retrocessione Carletto ha portato la squadra ad accarezzare una clamorosa qualificazione in Europa. Un appuntamento che crediamo rimandato di 12 mesi.

Lo dimostra la partenza dei Toffies che sembrano viaggiare ad un ritmo altissimo. Vittoria in casa del Tottenham alla prima giornata, le due roboanti vittorie interne vs WBA e Brighton, intervallate dalla seconda trasferta vincente a Londra, contro il Palace.

Lo scorso anno sarebbero stati dolori e invece, con Ancelotti al timone l’Everton ha cambiato totalmente rotta. Miglior attacco, assieme a Leicester e Tottenham, con 12 gol segnati. Cinque quelli presi, come seconda miglior difesa. Insomma numeri che danno la dimensione del lavoro di Ancelotti.

Difficilmente potranno ambire al titolo (anche se il Leicester insegna che tutto è possibile), ma sicuramente l’Everton sarà tra le protagoniste della stagione. E non giocare in Europa, potrebbe essere paradossalmente un valore aggiunto.

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

Cinque le assenze sicure per Carlo Ancelotti. Dovrà fare a meno di Tosun, Holgate, Kenny, Gbamin e Branthwaite. A rischio anche Digne e Mina, altri due pezzi da novanta nella scuderia Evertoniana.

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

Ma Ancelotti farà di tutti per recuperare gli ultimi due. Jordan Pickford è la sicurezza tra i pali, con Michael Keane a dirigere la difesa, mentre Allan e Gomes tessono le fila della mediana. In attacco spazio a Dominic Calvert-Lewin e Richarlison.

Qui Liverpool

Klopp ha spiegato tre motivi per cui è fondamentale vincere il derby: accorciare sulla vetta della classifica, mettersi alle spalle la figuraccia in casa dell’Aston Villa e superare la fase Covid-19 che decimato la rosa dei reds.

Il Liverpool arriva a questo derby con la consapevolezza di essere ancora la squadra più forte, ma questo Everton allo stesso tempo, non è più quella formazione colabrodo affondata anche nella passata stagione.

Il 7-2 di Villa Park potrebbe aver lasciato il segno, ma soltanto il tempo potrà dirlo. La classifica ci dice che il Liverpool è sempre lì in agguato con 9 punti su 12 totali.

Se il Merseyside Derby si colora di rosso, la prima piazza è di nuovo nelle mani dei campioni di Inghilterra. Un occhio al derby quindi e uno alla Champions League che decolla la prossima settimana.

Dalle parti di Anfield non si riguardano a dire che il sogno, è il mitico double tra Premier League e Coppa Campioni. Difficile, ma non impossibile se ti chiami Liverpool.

Jurgen Klopp è alle prese con diverse assenze. Keita proverà un ultimo tampone, ma dall’ultimo fatto è ancora positivo al Covid-19. Niente derby per gli infortunati Allison tra i pali, Oxlade-Chamberlain e il greco Tsimikas.

Rientrano invece dal Covid, Thiago Alcantara e Manè. In porta va quindi Adrian, con Gomez al fianco di Van Diik in difesa. Rientra Henderson a centrocampo, con Alcantara e Fabinho a prendersi le altre due maglie. In attacco il trio delle meraviglie: Salah, Firmino e Manè.

I precedenti

Come detto si tratta del 237° derby del Merseyside e il bilancio pende tutto dalla parte del Liverpool. Reds vincenti in 95 occasioni, contro le 66 dei Toffies e sono 75 i pareggi. Proprio il segno X ha fatto da padrone nell’ultima sfida giocata lo scorso 20 giugno. Un risultato che non ha impedito al Liverpool di volare verso un titolo che mancava da 30 anni ad Anfield.

Complessivamente sono 10 anni che l’Everton non vince una stracittadina. Addirittura in trasferta, ovvero mezzo chilometro oltre Stanley Park, sono ben 20 anni che non esulta. Lo scorso anno per 3 volte si sono affrontati. Nell’andata di campionato clamoroso 5-2 per i reds ad Anfield e pochi giorni dopo, bis del Liverpool i FA Cup per 1-0. Infine, il già citato pareggio ad occhiali a giugno.

Le quote

Per quanto riguarda le quote in lavagna, il Liverpool è favorito @1.85 rispetto ad un successo dell’Everton @3.75. Il pareggio si attesta @3.80.

Una rete per parte appare scontata secondo i bookmakers. Il Goal lo troviamo @1.50. L’Over 2.5 sale @1.55, con l’over 3,5 che si porta @2.35. La prima rete nel match del Liverpool si aggira @1.65, con un primo gol dei toffies nel derby @2.50.

Matteo Felli
Nel mondo del giornalismo sportivo da quando avevo 16 anni. Amo calcio, snooker, golf, surf, ciclismo e motori. Da 15 anni ho abbracciato poker, betting e il gaming in generale. Adoro il calcio inglese. Filosofia di vita? "Amici Miei".