italia irlanda del nord formazioni

Le velleità della nostra nazionale targata Roberto Mancini, sono cresciute a dismisura dopo il più che positivo cammino della nostra squadra nei precedenti impegni. 

Adesso ci sono da conquistare i mondiali di Qatar 2022 e centrare la competizione maggiore per nazionali, alla quale non abbiamo preso parte in Russia nel 2018. 

Obiettivo da non fallire

I mondiali di calcio rappresentano il sogno di tutti i giocatori in erba che cominciano a tirare calci ad un pallone, sospinti da tifosi che sperano di festeggiare, magari vedendo alzare il capitano dei propri beniamini al termine della finalissima.

Questo sogno è stato vietato a milioni di appassionati per la scorsa edizione, quella giocata nel 2018 in Russia, dopo il beffardo e ormai tristemente famoso pareggio interno contro la Svezia. 

Da quella partita d San Siro, sono ormai passati quasi 4 anni e tanta, tantissima acqua sotto i ponti. 

La nazionale è oggi guidata da Roberto Mancini e la mano di “Bobby Gol” si è vista fin da subito in modo più che soddisfacente per i nostri colori. 

Sono arrivate tante vittorie, la conquista della fase finale degli europei, poi rimandata al 2021, quella delle Final Four della Nations League e, soprattutto, gioco solido ma non banale che ha portato a questi risultati. 

Giovedì sera al Tardini di Parma, ripartono due sfide affascinanti, quella tutta da coronare per centrare la qualificazione ai mondiali del Qatar che si disputeranno l’anno prossimo e una per la quale questo ciclo è cominciato, l’obiettivo di riavvicinare i tifosi italiani alla maglia azzurra, obiettivo che Mancini ha indirizzato già da tempo sulla giusta strada. 

Girone non impossibile

Proveranno a centrare la qualificazione in Qatar, 31 squadre alle quali va aggiunta quella del Paese ospitante, già inserito, come consuetudine vuole, alla fase finale.

Di questi 31 posti, 13 sono riservati alle squadre europee. Dieci di essi saranno occupati dalle nazionali che vinceranno uno degli altrettanti gironi di qualificazione, mentre le altre tre faranno capo alle vincitrici dei play-off, tra le seconde 10 classificate e due formazioni ripescate dalla Nations Leauge 2020-2021. 

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

L’obiettivo della squadra azzurra è, manco a dirlo, il primo posto del suo Gruppo, il “C”, all’interno del quale sono state estratte Svizzera, Irlanda del Nord, Bulgaria e Lituania. 

Cominciamo subito col dire che non è un girone impossibile e l’Italia ha tutte le carte in regola per chiudere al primo posto, ma c’è da fare attenzione, perché non pare esserci nemmeno una squadra materasso e con tutte le nostre avversarie, occorre massima attenzione. 

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

Irlanda del Nord, cuore, corsa e muscoli

Si parte, come detto, con l’Irlanda del Nord alle 20,45 di giovedì sera, primo dei due match di queste qualificazioni, il secondo sarà contro la Bulgaria in trasferta. 

Le recenti uscite dell’Irlanda del Nord non sono esattamente esaltanti e non promettono bene per l’allenatore Ian Robert Baraclough, diventato CT all’indomani della pesante sconfitta per 6-1 in casa della Germania durante le qualificazioni agli Europei, poi fallite ai playoff, e subentrato a Michael O’Neill. 

Non è stato migliore il cammino della squadra in Nations League, dove, nella League B, ha racimolato solo due punti su sei partite, chiudendo ultima nel Gruppo 1 e retrocedendo mestamente in League C. 

Le avversarie, c’è da dirlo, non erano tra le più facili da affrontare, visto che si poteva pescare meglio di Austria, vincitrice del Gruppo, Norvegia e Romania, ma non è certo stato un percorso esaltante.

È dall’era Prandelli che le due squadra non si incontrano in una partita ufficiale, quando, nelle qualificazioni ad Euro 2012. A Belfast l’Italia non andò oltre un deludente 0-0, mentre al ritorno, l’11 ottobre, gli azzurri si imposero per 3-1 con una doppietta di Cassano e un’autorete di McAuley. 

Per quanto riguarda le qualificazioni ai mondiali, Italia e Irlanda del Nord si sono affrontate solo due volte, nel lontanissimo 1956/57, chiudendo il doppio confronto con una vittoria per parte, unica occasione in cui i nostri avversari sono riusciti a batterci. 

Probabili formazioni

L’abbandono del ritiro di Cristante, è solo l’ultimo dei grattacapi che assillano Mancini, alle prese con tantissimi infortunati e un buon numero di giocatori colpiti dal Covid, o in regime restrittivo, come gli interisti Barella, Sensi e Bastoni. 

Ed è così che le scelte appaiono forzate, con Donnarumma in porta e la solita difesa a 4 formata da Florenzi a destra, Emerson Palmieri a sinistra, Bonucci e Chiellini centrali. 

I tre di centrocampo, viste le defezioni di cui sopra e l’infortunio di Jorginho, dovrebbero essere Pellegrini, Locatelli e Verratti, a supportare il tridente formato da Chiesa, Insigne e Immobile punta centrale.

Baraclough non rinuncia al trequartista e si affiderà al suo 3-4-1-2 con il portiere del Burnley Peacock-Farrell a difendere i pali, la difesa a tre composta da Evans, Cathcart e Ballard, con Dallas e Saville sulle fasce. 

In mediana è sicuro il posto di McCann e McNair, con Smith a coadiuvare Boyce e Magennis.

La formazione che dovrebbe schierare Mancini per questo esordio nel girone contro L’Irlanda del Nord
Il probabile 11 dell’Irlanda del Nord nella partita di Parma contro l’Italia

Italia 4-3-3: Donnarumma; Florenzi, Chiellini, Bonucci, Emerson; Locatelli, Verratti, Pellegrini; Chiesa, Immobile, Insigne 

Irlanda del Nord 3–4-1-2: Peacock-Farrell; Evans, Cathcart, Ballard; Dallas, McNair, McCann, Saville, Smith; Boyce, Magennis

Quote e dove vedere Italia-Irlanda del Nord

La partita sarà visibile in chiaro su RaiUno, ma per gli amanti dello streaming, la piattaforma RaiPlay sarà un porto sicuro sul quale approdare. 

Le quote non danno scampo all’Irlanda del Nord, la cui vittoria è proposta addirittura @19,00! 

Ben meno appetibile la quota per chi vorrà scommettere sulla vittoria degli azzurri, offerta @1,14. Pareggio quotato @7,50.

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato

Andrea Borea
Ha sempre pensato alla vita come un’eterna previsione. Appassionato di tutto ciò che ruota intorno alla NBA, ama i campionati esteri di calcio, Premier, Liga e Bundes in particolare. Se rotola, ci siamo!