antonio conte inter sassuolo

I due recuperi previsti per la giornata di mercoledì 7 aprile, sono visti da alcuni nient’altro come una tappa di avvicinamento alla fine della stagione, mentre per altri, come il primo vero e proprio match point per l’Inter di Antonio Conte. 

Il recupero di Inter-Sassuolo

Il pezzo che state leggendo si sofferma sulla partita di San Siro, quella rinviata lo scorso 20 marzo per la positività di De Vrij e Vecino, che si aggiunsero, in quei giorni, a quelle di D’Ambrosio e Handanovic. 

I contagi fecero propendere l’ATS per “la sospensione immediata di qualsiasi tipo di attività sportiva per 4 giorni”, compresa la partita tra i nerazzurri e il Sassuolo di De Zerbi. 

Le date disponibili per il recupero del match non erano tantissime, ma quella del 7 aprile era una delle più papabili, anche per poterla affiancare a quella tra Juventus e Napoli.

Le due partite si giocheranno in contemporanea, ad un orario, le 18,45, non esattamente convenzionale per un incontro di campionato.

Gli stati di forma

Ad una prima parte di stagione in cui l’Inter ha dato sfogo alla sua vena “artistica”, con tutta una serie di match al limite a cui ci aveva abituato la cara e vecchia “pazza Inter”, l’ultima parte del campionato, coincisa più o meno con l’eliminazione dalla Champions League, ha visto i nerazzurri giocare partite molto più quadrate e attente, soprattutto nel reparto difensivo. 

È dal 10 gennaio scorso che l’Inter non subisce più di un gol in campionato, da quel 2-2 di Roma contro i giallorossi, che arrivò dopo la sconfitta di Genova contro la Sampdoria per 2-1 e il successo sul Crotone per 6-2. 

Trovare le differenze con l’Inter di oggi che riesce spesso a mantenere la propria porta inviolata, è abbastanza semplice, così come è semplice trovare il perché di 9 vittorie consecutive, arrivate dopo lo stop di Udine per 0-0.

L’Inter ora ha 8 punti di vantaggio sul Milan, un distacco che potrebbe salire a 11 in caso di vittoria del recupero. 

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

Il Sassuolo aveva cominciato alla grandissima questa stagione, tanto che si pensava che De Zerbi avrebbe portato la sua squadra a lottare per un piazzamento in Europa League, ma un momento di flessione e il valore superiore di tante, troppe squadre, hanno ridimensionato le velleità della squadra neroverde. 

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

La partita gagliarda di sabato scorso che ha visto il Sassuolo rimettere sui binari dell’equilibrio il match con la Roma, è significativo di quanto questa squadra non voglia mollare. 

I punti che separano Berardi e compagni dal sesto posto, sono decisamente troppi, ma anche il gap dalla terzultima, il Cagliari, è più che rassicurante. 

Si tratta di chiudere la stagione tenendo alta la concentrazione. 

Le formazioni

Per entrambi gli allenatori ci sono delle riserve da sciogliere poco prima della partita di San Siro di mercoledì pomeriggio. 

Conte non avrà a disposizione uno dei suoi difensori, Bastoni e il perno del centrocampo, Brozovic, entrambi squalificati dal Giudice Sportivo per una giornata. 

Le due assenze vanno ad aggiungersi a quelle per infortunio di Perisic e Kolarov, per cui qualche cambio rispetto alle ultime uscite sarà necessaro. 

Intanto in porta gioca Handanovic, a coordinare una difesa che sarà formata da Skriniar, de Vrij e Ranocchia, molto positivo contro il Bologna. 

Dovrebbe essere Gagliardini il sostituto di Brozovic, anche se il playmaker sarà Barella, con Eriksen e lo stesso Gagliardini mezz’ali, con Hakimi e uno tra Darmian e Young sulle fasce. Lukaku e Martinez davanti. 

De Zerbi dovrà fare i conti con le assenze di Berardi, Caputo, Defrel e Bourabia e Ayhan. Mentre Locatelli, Ferrari e Muldur che noi diamo titolari non sono al meglio e alcuni di essi potrebbero partire dalla panchina.

probabile formazione inter vs sassuolo
Gli 11 scelti da Conte per il recupero contro il Sassuolo
Probabile formazione sassuolo contro inter
Le scelte di De Zerbi se tutti saranno a disposizione contro l’Inter

Inter 3-5-2: Handanovic; Skriniar, De Vrij, Ranocchia; Hakimi, Eriksen, Barella, Gagliardini, Young; Lukaku, Martinez. 

Sassuolo 4-2-3-1: Consigli; Muldur, Marlon, Ferrari, Rogerio; Locatelli, Obiang; Traorè, Djuricic, Boga; Raspadori.

Dove vederla

La partita comincia alle ore 18,45 di mercoledì e l’appuntamento in TV è fissato per gli abbonati DAZN sulla APP e sul canale 209 di Sky per gli aventi diritto alla promozione attivata sulla piattaforma. 

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato

Andrea Borea
Ha sempre pensato alla vita come un’eterna previsione. Appassionato di tutto ciò che ruota intorno alla NBA, ama i campionati esteri di calcio, Premier, Liga e Bundes in particolare. Se rotola, ci siamo!