scuola di scommesse

Un grande vantaggio emerso negli ultimi anni, nel mondo delle scommesse sportive, è quello di poter verificare, online, quali siano le quote più alte per ogni mercato su cui puntare.

Da tanta è l’offerta, infatti, ci si può permettere di scegliere un bookmaker diverso a seconda di come siano stabilite le quote dalle varie agenzie.

Già, le quote: ma queste ultime, come vengono calcolate? Quali sono i fattori che ne determinano la variazione?

Come vengono calcolate le quote delle scommesse?

Abbiamo visto, in precedenza, come si leggono le quote relative alle scommesse: la cifra abbinata all’esito di un evento, infatti, determina la percentuale probabilistica che tale avvenimento si concluda in quel modo.

Prendendo in considerazione Lazio – Juventus dell’8 novembre, ad esempio, la vittoria biancoceleste è bancata a quota @3,5 , il pareggio @3,75 e la vittoria bianconera @1,95 , tramite l’utilizzo della formula 100/quota scopriremo che la vittoria della Lazio – secondo le agenzie di scommesse – ha una probabilità di verificarsi del 28%, il pareggio arriverebbe nel 27% e la vittoria esterna nel 51% dei casi.

Ma come si è arrivati alla stima delle suddette percentuali?

I motivi sono fondamentalmente:

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

1- La stima degli esperti sportivi del bookmaker

Ogni agenzia di scommesse può contare, infatti, su un pool di esperti di ogni sport, che ha il compito, giornalmente, di stimare la probabilità di un determinato esito sportivo, tenendo conto di tutti i parametri che possano influire sull’avvenimento (assenze, stato di forma, motivazioni ecc).

2- Il movimento dei mercati mondiali

Esistono dei macro-mercati, in ogni continente, che determinano l’andamento delle quote: ad esempio, se in Asia molti puntassero (restando all’ipotesi precedente) sulla vittoria della Juventus, ne abbasserebbero la quota. I book asiatici, per “scoraggiare” gli scommettitori, all’aumentare delle puntate su un segno offrirebbero una quota via via sempre più bassa. Di riflesso, pochi minuti dopo anche in Europa le quote sarebbero destinate a scendere.

Più in generale, possiamo dire che le agenzie di scommesse si controllano l’un l’altra, cercando di non offrire quindi quote troppo sbilanciate rispetto alla concorrenza.

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

Che formula usano i quotisti per determinare le quote?

Esistono diversi parametri che inducono i quotisti a fissare una quota.

Prima fra tutte, vi è un’operazione algebrica, che darà un risultato sul quale l’agenzia di scommesse effettuerà le variazioni secondo le variabili menzionate nel paragrafo precedente.

Prendendo ad esempio il Lazio Juventus citato inizialmente ad esempio, che si disputerà domenica 8 novembre, una prima operazione per stimare le quote è la seguente:

  1. Per il segno 1, ovvero la vittoria della Lazio, si applica la formula (Vittorie Lazio + Sconfitte Juventus)/ (Partite totali Lazio + Partite totali Juventus) x 100. Il risultato è un 25%.
  2. Per il segno x, ovvero il pareggio, la formula è (Pareggi Lazio + Pareggi Juve) / (Partite totali Lazio + Partite totali Juventus) x 100. Il risultato è un 33%.
  3. Per il segno 2, ovvero la vittoria della Juve, la formula è (Sconfitte Lazio + Vittorie Juventus)/ (Partite totali Lazio + Partite totali Juventus) x 100. Il risultato è 41%.

Prima che le percentuali risultanti siano trasformate in quote, l’agenzia consulta i propri quotisti che, in base alle informazioni in possesso relative all’ambito sportivo (come già detto in precedenza, l’assenza di questo o quel giocatore, lo stato di forma, le motivazioni ecc), unitamente ai movimenti di mercato, ritoccano le percentuali ottenute e formano le quote.

Ecco spiegata la formazione delle quote che potremo giocare su quella partita.

Per risultare vincenti nelle scommesse, pertanto, è importante conoscere queste procedure al fine di capire come le agenzie di scommesse variano le probabilità di avvenimento di un dato evento.

Come vedremo meglio in seguito, infatti, la conoscenza di un determinato evento sportivo aiuterà a capire se il bookmaker abbia agito in modo troppo spavaldo o troppo conservativo, e sfruttandone gli errori si otterrà come risultato il veder aumentare i propri profitti.

Riccardo Moro
Editorialista, copywriter, appassionato di comunicazione, sport e giochi. Da sempre racconta storie di calcio, motori e gambling.