intervista-vincitore-mese-dicembre

Il mese di Dicembre ha premiato Fabio D.M. per la sua costanza nel mandare i propri pronostici per le varie giornate di Super 6.

Sicuramente una soddisfazione non da poco per il nostro simpatico campione, che grazie a questo risultato può quindi portarsi a casa un diamante dal valore di 10.000 €, che come tutti i mesi viene messo in palio per i giocatori più fedeli.

Ricordiamo infatti che il premio mensile viene assegnato a seguito di un’estrazione tra tutti i partecipanti delle varie giornate: più si gioca e maggiori saranno le possibilità di essere estratti.

Esempio pratico: se giocate le 4 giornate in programma nel mese, nell’urna dell’estrazione ci saranno 4 “palline” con il vostro nome, se ne giocate 3 ci saranno 3 palline e via così. Ma per conoscere nel dettaglio ogni regola di Super 6, compresa quella del vincitore del mese, rimandiamo al nostro regolamento ufficiale.

Quindi è importante essere costanti e non dimenticare mai di piazzare i pronostici!

E lo sa bene il nostro Fabio D.M. che grazie alla sua fedeltà è stato baciato dalla Dea bendata. Sentiamo allora dalle sue parole le emozioni e le impressioni per questa vittoria.

D: Buongiorno Fabio, e complimenti per il tuo trionfo nella corsa al premio del mese!

R: Buongiorno a voi e grazie mille per i complimenti ed il premio ovviamente!

D: Iniziamo con la classica domanda di rito: come hai conosciuto Super 6 e da quanto tempo giochi al nostro concorso?

R: Ho conosciuto questo gioco qualche anno fa, all’epoca ero stato incuriosito da un banner presente su un sito Sky. L’idea mi sembrava divertente e considerando che il gioco era (ed è tutt’ora n.d.r) gratuito ho pensato di lanciarmi in questa competizione.

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

D: Bene possiamo quindi considerarti come un veterano della competizione. E quest’anno come stanno andando i pronostici?

R: Insomma, si può sempre fare meglio. Ma dobbiamo considerare che parliamo di un gioco molto difficile, ed indovinare 6 risultati esatti non è certo una passeggiata…

D: Mediamente hai un’idea della tua media di risultati esatti colpiti in ogni turno?

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

R: Non tengo un conteggio preciso, anche se potrei guardare dato che nella classifica questa classifica è disponibile. Ma credo di essere attorno ai 2 risultati esatti per ogni giornata.

D: Ed in generale come procede, anche contando gli esiti intendo…

R: Li la situazione migliora ma comunque non sono mai stato in corsa per vincere davvero una classifica di giornata. Comunque colpire un esito è senza dubbio più agevole. Ad esempio se la Roma gioca contro il Crotone posso facilmente immaginare che vinca, magari con più di un gol di scarto, ma per indovinare il numero esatto di gol per ogni squadra ci vuole un pizzico di fortuna, perché basta un golletto al 90° per ribaltare tutto.

D: Infatti l’ultima giornata insegna che bastano pochi secondi per stravolgere una classifica…

R: Infatti. La Juve che ha giocato con il Sassuolo ad esempio si poteva pronosticare vincente in una partita equilibrata, magari assegnando un 2-1 che è un risultato abbastanza classico. È bastato un guizzo di CR7 quando la partita era ormai finita per cambiare le carte in tavola. Magari ai fini della partita questo è ininfluente, ma nella classifica di Super 6 provoca dei terremoti.

D: Sembri sicuramente uno che sa il fatto suo Fabio: dobbiamo dedurre che sei un grosso appassionato di calcio…

R: Assolutamente si, mi piace molto!

D: E sei anche un tifoso?

R: Certo, tifosissimo del Napoli!

D: Bene, questo ci da l’opportunità di chiederti un parere sulla stagione svolta fin qui dalla tua squadra del cuore.

R: Insomma non sono del tutto soddisfatto, le prestazioni sono altalenanti e forse qualche giocatore che mina la serenità dello spogliatoio andava ceduto in estate. Poi c’è la questione Osimhen che doveva essere il fulcro della squadra e che per vari motivi è fuori da un paio mesi. Mi pare che manchi un po’ di mentalità vincente da parte della società, anche perché la squadra non è affatto male e la reputo appena sotto a Juve e Inter come forza complessiva della rosa.

D: Quindi secondo te potrebbe fare come il Milan di questa prima parte di campionato?

R: Quello del Milan è un caso tutto particolare: nonostante il blasone della squadra lo reputo un po’ come il Leicester del 2016, una squadra che sta andando oltre le sue possibilità aiutata da un campionato strano e da una condizione mentale scintillante. La testa è fondamentale nel calcio e la condizione psicologica può davvero sopperire anche alle lacune tecnico-tattiche.

D: Considerazioni attente le tue, fatte da qualcuno che si tiene informato e attento a quello che accade. Sei quindi un giocatore più attento al lato statistico quando metti giù i tuoi pronostici oppure ti affidi molto all’intuito?

R: Cerco di giocare, sia a Super 6 che ad altri giochi, mettendoci prima di tutto la testa. Sia nel pronosticare i risultati che nel non esagerare quando si gioca. Super 6 è un gioco che si presta allo studio di qualche statistica sullo stato di forma e gli schieramenti. Io mi affido abbastanza al mio intuito e secondo me la variabile fortuna conta un 80% su questo gioco, sempre supportato da una base di conoscenza però. Poi è chiaro che essendo un gioco, che come tale deve rimanere, ci sono parti totalmente derivanti dalla fortuna. Ad esempio nel pronosticare il minuto golden gol…

D: In che senso Fabio?

R: Quello è un parametro difficilmente pronosticabile con dati precisi. Certo esistono delle statistiche in questo senso, ma credo che qualcosa vada sempre lasciato al fato quando si gioca, e in quel frangente vado totalmente ad intuito.

D: Bene Fabio la nostra intervista è giunta alla conclusione. Ti ringraziamo per la tua disponibilità e simpatia nel concederti per questa intervista!

R: Grazie mille a voi, a presto!

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato

Matteo Mancin
Pigiatore di tastiere per professione, lo fa soprattutto per scrivere di palloni e palline. Quindi di sport. Conta le stagioni calcistiche in prima e dopo Ronaldo Luís Nazário de Lima e quelle del basket in prima e dopo Manu Ginobili.