muriel atalanta napoli

Sfida che sa di Champions League, quella del 21 febbraio al Gewiss Stadium di Bergamo tra Atalanta e Napoli. Due tra le più spettacolari squadre del campionato di Serie A ad uno scontro diretto per le primissime posizioni: la sconfitta  potrebbe mettere fuori gioco una delle due compagini. Pronostico Super6 molto complicato, anche se la Dea forse è un pizzico più avanti.

I precedenti tra le due squadre

In Serie A, a Bergamo, Atalanta e Napoli si sono scontrate in 49 occasioni. La Dea, nel computo complessivo, risulta in vantaggio, dal momento che ha avuto la meglio sugli azzurri in 21 occasioni. In 18 volte la sfida è terminata in pareggio mentre in sole 10 i campani hanno conquistato i tre punti.

I gol fatti, complessivamente, sono 121, così distribuiti: in 71 episodi ha sorriso l’Atalanta, in 50 il Napoli. Questi numeri generano una media di 2,4 reti a partita: definiremmo quindi Atalanta-Napoli una sfida generalmente ricca di spettacolo.

Nella scorsa stagione, questa sfida si è disputata a luglio (causa emergenza covid): Pasalic e Gosens hanno fissato il risultato sul 2-0 in favore dei padroni di casa.

Nella stagione precedente, era stato il Napoli ad espugnare Bergamo: 1-2 finale firmato Zapata, Fabian Ruiz e Milik.

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

Per trovare l’ultimo pareggio, invece, bisogna risalire al 2014, quando Atalanta-Napoli finì 1-1 grazie alle reti argentine del “tanque” Denis e del “Pipita” Higuain.

L’ex più atteso è senza dubbio Duvan Zapata, che ha mosso i primi passi nel calcio che conta proprio a Napoli, nel 2013: oggi è un perno dell’attacco di Gasperini. Tantissimi comunque i calciatori e gli allenatori che hanno vestito ambo le casacche: pensiamo ad AlemaoAmadei, Denis, Lucarelli, Savoldi, Gabbiadini, Carrera solo per menzionarne alcuni.

Anche in panchina vi sono dei doppi ex: Mondonico è stato per anni un simbolo del calcio orobico, per poi successivamente approdare al Napoli; Marcello Lippi, poi,trascorse un anno a Bergamo prima di scendere in Campania; Ottavio Bianchi, infine, è un doppio ex sia da calciatore che da allenatore, avendo disputato complessivamente 12 stagioni in Campania e 4 in Lombardia.

precedenti atalanta napoli

Le ultime sull’Atalanta

Partita apertissima ad ogni risultato quella che si prospetta tra Atalanta e Napoli. Sulla carta, forse, la Dea potrebbe apparire un pizzico favorita, vuoi per l’impegno di Europa League avuto giovedì dal Napoli vuoi per le numerose assenze partenopee. La Dea deve fare punti, e ha l’occasione di guadagnare una posizione in classifica proprio a danno degli uomini di Gattuso, in un vero e proprio scontro diretto per la Champions. Mancherà Hateboer per lungo tempo, quindi spazio alla new entry Mahele.

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

In difesa, trio titolare Djmsiti, Toloi e Romero. Centrocampo con Gosens e Mahele larghi sulle fasce, con De Roon e Freuler centrale (anche se Pasalic reclama spazio). Sulla trequarti ormai il titolare sembra essere Pessina, ma anche Malinovskyi ha una chance. Davanti Zapata sicuro del posto, al suo fianco o Ilicic o Muriel (che comunque, al solito, entrerebbe a partita in corso, modalità che lo rende ad ogni modo devastante).

Probabile formazione

95
Gollini
2
Toloi
19
Djimsiti
17
Romero
8
Gosens
11
Freuler
15
De Roon
3
Mahele
32
Pessina
72
Ilicic
91
Zapata

Le ultime sul Napoli

L’umore degli azzurri è quello di un saliscendi: dopo la vittoria con la Juve, prestigiosa anche se arrivata su rigore di Insigne, in settimana è aumentato il conto degli indisponibili che (al netto dell’Europa League per cui bisognerà fare le opportune verifiche) sono ben nove gli indisponibili. In particolare, si è rotto Lozano, uno degli uomini più positivi della formazione campana.

La formazione è ovviamente più che obbligata, le uniche alternative a disposizione di Gattuso sono a centrocampo dove dovrebbe rivedersi dal primo minuto Fabian Ruiz o da mezzala o avanti la difesa in coppia con Bakayoko.

Probabile 4-3-3 quindi, con Di Lorenzo e Mario Rui terzini, e Maksimovic- Rrhamani centrali (Koulibaly e Manolas, infatti, sono out per covid e infortunio). In mezzo, Ruiz, Bakayoko e Zielinski; tridente più che obbligato, con Politano (chiamato a sostituire Lozano), Osimhen e capitan Insigne.

Probabile formazione

1
Meret
6
Mario rui
33
Rrahmani
19
Maksimovic
22
Di Lorenzo
20
Zielinski
5
Bakayoko
8
Fabian Ruiz
21
Politano
24
Insigne
9
Osimhen
Riccardo Moro
Editorialista, copywriter, appassionato di comunicazione, sport e giochi. Da sempre racconta storie di calcio, motori e gambling.