super6-cagliari-benevento

Per Benevento e Cagliari è probabilmente la partita dell’anno. La salvezza corre sul filo nel match di domenica 9 maggio in programma al Vigorito.

Perdere questa gara significherebbe mettere mezzo piede in serie B, e dopo una stagione di alti e bassi Benevento e Cagliari non vogliono trovarsi con un pugno di mosche in mano. Insomma ci si aspetta una gara piena di tensione e molto accesa, dal pronostico difficile. Una tipica gara da tripla.

I precedenti tra le due squadre

Pochissimi gli incroci tra le due squadre. In campionato ci sono solo 3 partite giocate fino ad oggi compresa quella dell’andata che ha visto il Benevento imporsi per 2-1 nel lunch-match dell’Epifania.

Per trovare le altre due gare dobbiamo tornare all’unica stagione in seria A delle streghe, quella del 17/18: doppio 2-1 cagliaritano con la gara del Vigorito decisa nel recupero grazie alle reti oltre il 90′ di Pavoletti e Barella.

Esiste anche un precedente più datato, risalente alla Coppa Italia stagione 82/83. Nel girone 1 della competizione partita secca giocata a Cagliari, con la vittoria sarda per 1-0 frutto della rete di Piras al 35’del primo tempo.

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

Per il resto le due formazioni si sono solo sfiorate nelle stagioni di serie B senza mai incrociarsi però.

precedenti benevento cagliari

Le ultime sul Benevento

Dopo la sconfitta per 2-0 contro il Milan, per quanto preventivabile, il Benevento non può più permettersi di mancare una vittoria che sfugge da 7 turni, ovvero dalla sorprendente vittoria allo Juventus Stadium. Per quella che con ogni probabilità è la partita più importante dell’anno Pippo Inzaghi deve però fare a meno di Daam Foulon, Gaetano Letizia e Alessandro Tuia, che nella migliore delle ipotesi potranno essere disponibili per la panchina ma non per scendere in campo dall’inizio. Nessuna speranza invece per il sardo Marco Sau e Gabriele Moncini, la cui stagione sembra essere finita anzitempo.

Probabile un ritorno al 3-5-2 con Fabio Depaoli alzato sulla destra della linea dei centrocampisti e Federico Barba stretto nel pacchetto arretrato davanti alla porta di Lorenzo Montipò insieme a Kamil Glik e Luca Caldirola. Sulla sinistra opererebbe così Riccardo Improta. L’alternativa è la linea difensiva a 4 con Barba e Depaoli terzini e con uno tra Roberto Insigne e Iago Falque (non al meglio) a supporto dell’attacco.

A centrocampo possibile panchina iniziale per il capitano Nicolas Viola a favore di Pasquale Schiattarella, affiancato dall’ex di turno Artur Ionita e da Perparim Hetemaj, al rientro al posto di Bryan Dabo. In attacco coppia “pesante” composta da Adolfo Gaich e Gianluca Lapadula, con Gianluca Caprari pronto a subentrare in caso di necessità.

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

Probabile formazione

1
Montipò
93
Barba
15
Glik
5
Caldirola
16
Improta
56
Hetemaj
28
Schiattarella
29
Ionita
27
Depaoli
7
Gaich
9
Lapadula

Le ultime sul Cagliari

Dopo 3 vittorie consecutive a Napoli è arrivato un pareggio in extremis per la squadra di Leonardo Semplici, firmato da Nahitan Nandez, che ha permesso di superare il Benevento e mettere piede finalmente in zona salvezza. Questo rende la partita del Ciro Vigorito una sorta di spareggio, in cui però il Cagliari potrebbe anche guardare ad un pareggio come ad un piccolo vantaggio sugli avversari.

Assenti per infortunio Riccardo Sottil, Matteo Tramoni, Gaston Pereiro e Marko Rog. In porta scenderà Alessio Cragno, un ex della partita, protetto dalla linea difensiva composta da Diego Godin, Andrea Carboni e un Luca Ceppitelli che scenderà in campo con una protezione alla ferita lacero-contusa all’arcata sopraccigliare rimediata contro il Napoli. In caso di forfait dell’ultimo minuto è pronto Daniele Rugani.

A centrocampo rientra Razvan Marin dalla squalifica e si piazzerà in mezzo insieme a Radja Nainggolan e Alfred Duncan, mentre sulle fasce giocherà uno tra Charalampos Lykogiannis a sinistra (favorito) e Gabriele Zappa a destra. Sul lato opposto in ogni caso ci sarà spazio per Nandez.

In attacco ritorna in campo Joao Pedro, preservato per questa sfida fondamentale e rimasto in panchina contro il Napoli vista la diffida che pende sulla sua testa. Per affiancarlo è favorito Leonardo Pavoletti rispetto a Giovanni Simeone e Alberto Cerri, che hanno comunque dato prova del proprio valore anche come subentranti.

Probabile formazione

28
Cragno
44
Carboni
2
Godin
23
Ceppitelli
22
Lykogiannis
4
Nainggolan
32
Duncan
8
Marin
18
Nandez
10
Joao Pedro
30
Pavoletti
Tobia Brunello
Classe 82’come il mundial di Spagna. Appassionato di calcio in tutte le sue forme tra una partita e l’altra inganna l’attesa con fumetti e serie TV. Lascia le sue tracce sul web scrivendo delle sue passioni.