smalling benevento roma

Sfida interessantissima, quella in programma al Vigorito nel posticipo del 21 febbraio tra Benevento e Roma. Se da una parte gli ospiti allenati da Fonseca sono in piena corsa per la Champions League, mostrando un gioco a tratti spumeggiante, dall’altra i padroni di casa di Filippo Inzaghi si possono ritenere una delle sorprese di questo campionato.

Il pronostico Super6 non è così scontato.

I precedenti tra le due squadre

C’è solo un precedente, in Serie A, tra Benevento e Roma allo stadio Vigorito.

E’ quello datato 20 settembre 2017, ed era la quarta giornata di quel campionato. Quella sfida finì con una vittoria perentoria dei giallorossi, dal momento che al novantesimo il risultato finale fu di 0-4. Curiosamente, nel tabellino dei marcatori si registrarono ben due autoreti: quelle di Lucioni e Venuti, ad aggiungersi alla doppietta del solito Edin Dzeko.

Quel campionato, per la formazione campana, è coinciso con un avvio-shock, fatto di 14 sconfitte consecutive, che ha ovviamente inficiato sul proseguo del torneo: nonostante poi una bella reazione nella seconda parte della manifestazione, i campani non riuscirono ad evitare la Serie B.

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

Dall’altra parte la Roma di Di Francesco, che al termine del campionato finì in terza posizione, conquistando la partecipazione alla Champions League.

Questo fa sì, logicamente, che il computo assoluto dei gol realizzati tra Benevento e Roma, in casa dei sanniti reciti 4 reti complessive, tutte per la Roma, con zero per i padroni di casa.

Ci sono dei “doppi ex” relativi a questa sfida, ovvero giocatori che hanno indossato sia una casacca che l’altra. Uno di questi è Ciciretti (anche se in giallorosso vi è rimasto solo per le giovanili), poi appartengono a questa lista anche D’Agostino e Caprari (oggi al Benevento). Mister Marco Baroni, dopo una stagione in giallorosso negli anni ’80, è passato ad allenare il Benevento nella stagione 2016/2017: merito suo la promozione in Serie A dei sanniti.

precedenti benevento Roma

Le ultime sul Benevento

Dopo il bel pari conquistato a Bologna, grazie al tacco del talentuoso numero dieci Viola, arriva al Vigorito la terza forza del campionato, con la quale forse anche un solo punto potrebbe essere considerato un bel traguardo. All’andata terminò 5-2 all’Olimpico per i romanisti, i due goal furono di Caprari e Lapadula, ma all’epoca il Benevento di Inzaghi era in pieno rodaggio per questa stagione.

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

Montipò sarà il portiere titolare, in difesa Tuia centrale con Glik, da cui si aspettano gli inserimenti nei piazzati. Terzini Depaoli e Barba (in ballottaggio con Foulon). In mezzo, chiamati ad un super lavoro Ionita e Schiattarella, il cui compito sarà di picchiare e contrastare i tecnici romanisti. Il fantasista sarà ovviamente Viola; più avanti Iago Falque e Caprari in appoggio a Lapadula. Insigne dovrebbe essere subentrante, così come Gaich.

Probabile formazione

1
Montipò
93
Barba
15
Glik
13
Tuia
27
Depaoli
10
Viola
28
Schiattarella
29
Ionita
44
Iago Falque
17
Caprari
9
Lapadula

Le ultime sulla Roma

Dopo due belle vittorie contro Braga in Europa League e Udinese in campionato (con annessa porta imbattuta) la Roma affronta il Benevento, una squadra in grande crescita, a cui Inzaghi sta regalando un ottimo ordine tattico sia in fase difensiva che in quella offensiva. Roma che lamenta grandi assenze in difesa, col solo Mancini arruolabile.

Infatti, davanti a Pau Lopez, accanto a Mancini verranno rispolverati addirittura Juan Jesus e Fazio, entrambi assenti da tempo immemore. Le cose vanno meglio a centrocampo, dove con Karsdorp e Spinazzola larghi saranno Villar e Veretout i centrali.

Sulla trequarti Pellegrini e Mkhitaryan, davanti unica punta probabilmente Borja Mayoral, con Dzeko destinato ad entrare nella ripresa, così come Pedro ed El Shaarawy.

Probabile formazione

13
Pau Lopez
23
Mancini
20
Fazio
5
Juan Jesus
37
Spinazzola
17
Veretout
14
Villar
2
Karsdorp
7
Pellegrini
77
Mkhitaryan
21
Borja Mayoral
Riccardo Moro
Editorialista, copywriter, appassionato di comunicazione, sport e giochi. Da sempre racconta storie di calcio, motori e gambling.