napoli benevento insigne

Anche la Campania ha il suo derby di Serie A: al “Maradona” di Napoli, infatti, il 28 febbraio alle 18, andrà in scena la sfida tra il Napoli di Gattuso e il Benevento di Filippo Inzaghi.

In un derby è sempre difficile azzardare un risultato secco, e l’infermeria azzurra è piena: per il pronostico Super6 sembra essere una partita non del tutto scontata…

I precedenti tra le due squadre

Napoli e Benevento, in Serie A, hanno un solo precedente: è quello del 17 settembre 2017. Il Benevento era appena arrivato in Serie A, e quella partita non ebbe minimamente storia: terminò con un roboante 6-0 per la formazione di casa. Furono Allan, Insigne, Callejon e Mertens (con una straordinaria tripletta) a partecipare al festival del gol.

Il Napoli, all’epoca, era allenato da Sarri, e si stava avviando a vivere un campionato in cui avrebbe conteso lo scudetto alla Juventus sino alle ultimissime giornate, non solo grazie al tridente d’attacco Insigne, Callejon e Mertens, ma anche per merito di un forte centrocampo composto da Hamsik, Jorginho ed Allan.

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

 Il Benevento, invece, era allenato da mister Marco Baroni, ma nonostante un girone di ritorno piuttosto soddisfacente, a metà campionato risulterà virtualmente già retrocesso, grazie ad un avvio-shock fatto di ben 14 sconfitte consecutive, cogliendo il primo punto solo alla quindicesima giornata contro il Milan.

All’andata, a Benevento, il risultato fu di 1-2: al vantaggio di Roberto Insigne, rispose Lorenzo Insigne e Petagna fissò l’1-2 finale.

È appena stato ceduto dal Benevento Christian Maggio, che poteva fregiarsi del ruolo di “doppio ex” della sfida. Tuttavia, nella strega gioca Roberto Insigne, fratello del capitano del Napoli Lorenzo, di passaggio tra i partenopei nella stagione 2012/2013. Anche Ciciretti, oggi in Serie B al Chievo, è passato per ambo le sponde.

precedenti napoli benevento

Le ultime sul Napoli

Dopo l’eliminazione dall’Europa League per mano del Granada, Gattuso si potrà ora concentrare sul singolo impegno della Serie A con la rincorsa al 4° posto, unico obiettivo stagionale rimasto. Mancano ancora parecchi giocatori importanti e altri sono appena recuperati, ma la partita col Benevento non permette alibi: servono i tre punti.
Col Benevento comunque non sarà una partita semplice, sia per l’ottima stagione dei ragazzi di Inzaghi che (a cominciare dalla settimana scorsa contro la Roma) per la grande organizzazione difensiva.
A livello di formazione , Gattuso ha scelte quasi obbligate, con Meret in porta confermato per l’assenza di Ospina; in difesa Di Lorenzo, Koulibaly e Mario Rui sicuri, l’unico dubbio è per il secondo centrale, con un ballottaggio tra Rrhamani e Maksimovic.
A centrocampo Lobotka e Demme non sono da considerare perchè non ancora recuperati, quindi probabile conferma di Fabian Ruiz e Bakayoko, con Zielinski più avanzato.
In attacco uno tra Politano e Insigne centravanti di fortuna, con Elmas sulla sinistra in attesa che Mertens possa entrare nella mezz’ora finale.

Probabile formazione

1
Meret
6
Mario Rui
33
Rrahmani
26
Koulibaly
22
Di Lorenzo
5
Bakayoko
7
Elmas
8
Fabian Ruiz
20
Zielinski
24
Insigne
21
Politano

Le ultime sul Benevento

Le Streghe sono attese dal derby campano contro il Napoli, dopo che all’andata la partita fu persa per 1-2 ma con una prestazione tutto sommato davvero buona.

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

Questa gara in apparenza è meno scontata di quel che può sembrare, anche perché squadre come la Juventus, la Lazio e la Roma la scorsa settimana sono tutte state imbrigliate da Inzaghi e con loro sono stati ottenuti punti importanti. Senza considerare le numerose assenze partenopee, ovviamente.
Le sconfitte contro le dirette rivali per la salvezza bruciano ancora e potrebbe essere sintomo di una difficoltà nel proporre gioco, soprattutto per l’assenza di un centrocampista di qualità come Viola, che ora è ritornato a pieno regime e sembra che non si voglia più fermare.

L’atteggiamento del Benevento sarà il solito, con grande solidità difensiva a tentare poi il colpo a sorpresa con il recupero della palla e la veloce ripartenza,con Lapadula e Caprari che proveranno a dir la loro in proiezione offensiva. Difesa con Tuia e Barba centrali, con Depaoli e Foulon terzini, anche se è pronto Caldirola con l’opzione Barba esterno. A centrocampo Hetemaj e Schiattarella al fianco di Viola, davanti unico ballottaggio tra Roberto Insigne e Ionita.

Probabile formazione

1
Montipò
93
Barba
13
Tuia
5
Caldirola
27
Depaoli
10
Viola
28
Schiattarella
56
Hetemaj
29
Ionita
17
Caprari
9
Lapadula
Riccardo Moro
Editorialista, copywriter, appassionato di comunicazione, sport e giochi. Da sempre racconta storie di calcio, motori e gambling.