napoli fiorntina zielinski

Sfida ricca di storia quella che va in scena al Diego Armando Maradona tra Napoli e Fiorentina, per il lunch match di domenica alle 12.30, in diretta su DAZN. Partita molto delicata per entrambe le squadre, che hanno decisamente bisogno di una vittoria per rilanciare le proprie ambizioni. Chi è favorito secondo il vostro pronostico Super6

I precedenti tra le due squadre

Sono ben 70 le partite giocate a Napoli dalla Fiorentina in Serie A, che hanno visto i padroni di casa vittoriosi in 32 occasioni, mentre per 17 volte si è assistito ad una vittoria degli ospiti. L’ultima vittoria dei viola corrisponde all’ultimo confronto giocato in quello che si chiamava ancora Stadio San Paolo il 18 gennaio 2020: un 0-2 firmato dalle reti di Federico Chiesa e Dusan Vlahovic

L’ultimo successo dei partenopei risale al 15 settembre 2018, un 1-0 arrivato grazie alla rete di Lorenzo Insigne. Il capitano azzurro in totale ha messo a segno contro i viola 8 reti, quota che lo rende il miglior cannoniere della storia del doppio confronto alla pari del viola Gabriel Batistuta e di Kurt Hamrin, andato a segno con entrambe le maglie. 

È il primo confronto in assoluto tra Rino Gattuso e Cesare Prandelli. Il tecnico partenopeo è alla 6ª sfida contro la Fiorentina, dopo aver ottenuto 2 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte. L’attuale allenatore viola, invece, ha affrontato il Napoli 11 volte in carriera, ottenendo 5 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte. 

SI tratterà di una partita particolare per José Callejon: lo spagnolo della Fiorentina ha vissuto annate importanti a Napoli: arrivato nell’estate 2013, ha collezionato 349 presenze e 82 reti in maglia azzurra fino all’estate scorsa, quando si è trasferito a Firenze a parametro zero. 

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

È l’ultimo di una serie di giocatori che hanno transitato tra le due squadre, tra cui possiamo ricordare Angelo Sormani, Eraldo Pecci, Pino Tagliatela e Anselmo “Spadino” Robbiati

precedenti napoli fiorentina

Le ultime sul Napoli

Nella vittoria contro l’Udinese ottenuta in extremis grazie al colpo di testa di Tiemoué Bakayoko, dopo il rigore dell’iniziale vantaggio messo a segno da Lorenzo Insigne, si è registrato l’infortunio occorso a Kostas Manolas, vittima di una distrazione muscolare che lo terrà fermo almeno fino alla prossima settimana. In Coppa Italia è poi arrivata la vittoria, più sudata del previsto, contro l’Empoli, che ha visto mettersi in luce soprattutto Hirving Lozano, autore di un gol e dell’assist per la rete di Giovanni Di Lorenzo. Fondamentale però è stato il 3° centro, messo a segno da Andrea Petagna, per fissare il punteggio sul 3-2 ed evitare così i supplementari.

La lista degli indisponibili comprende, oltre a Manolas, lo sfortunato Victor Osimhen, che deve fare i conti con il coronavirus oltre che con il brutto infortunio al braccio che lo affligge da novembre. In recupero invece Kevin Malcuit, che però è in predicato di lasciare la squadra per trovare più spazio e recuperare la forma giocando. Con la squalifica di Di Lorenzo, la linea difensiva sarà quasi obbligatoriamente formata da Elsid Hysaj, Nikola Maksimovic, Kalidou Koulibaly e Mario Rui, con Amir Rrahmani e Faouzi Ghoulam uniche alternativa in panchina.

In porta favorito David Ospina su Alex Meret, mentre a centrocampo schieramento tipo, con Bakayoko affiancato da Fabian Ruiz e Piotr Zielinski in posizione di trequartista. In attacco la scelta è tra il rientrante Dries Mertens e Matteo Politano. Se Rino Gattuso vorrà rischiare il belga dall’inizio, Lozano giocherà sulla fascia destra, altrimenti ricoprirà il ruolo di punta centrale, con Insigne sulla sinistra.

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

Probabile formazione

25
Ospina
6
Mario Rui
26
Koulibaly
19
Maksimovic
23
Hysaj
8
Fabian Ruiz
5
Bakayoko
24
Insigne
20
Zielinski
21
Politano
11
Lozano

Le ultime sulla Fiorentina

Alla vittoria di misura contro il Cagliari, che ha visto protagonisti Dusan Vlahovic autore del gol decisivo e Bartlomiej Dragowski che ha parato un rigore a Joao Pedro, è seguita la sfortunata sconfitta in Coppa Italia contro l’Inter, giunta solo all’ultimo minuto dei tempi supplementari dopo che un gol di Christian Kouamé aveva fissato il punteggio dei tempi regolamentari sull’1-1. Ma in entrambe queste partite Cesare Prandelli ha dovuto fare a meno di giocatori importanti: German Pezzella, vittima di un risentimento muscolare nella partita contro i sardi, e Borja Valero, fermatosi appena prima del match contro i nerazzurri.

Entrambi però dovrebbero recuperare ed essere a disposizione per la partita di Napoli, così come si dovrebbe rivedere Franck Ribery, non convocato contro l’Inter ma solo in via precauzionale. I tre però difficilmente scenderanno in campo dal primo minuto, e con ogni probabilità sarà José Callejon a supportare Vlahovic in attacco.

A centrocampo è imminente la cessione di Alfred Duncan al Cagliari, per cui il posto a fianco di Gaetano Castrovilli e Sofyan Amrabat è conteso da Erick Pulgar e Jack Bonaventura, con il secondo apparso in buona forma contro l’Inter e favorito. In difesa sarà ancora Lucas Martinez Quarta il centrale di difesa, con Nikola Milenkovic e Igor ai suoi fianchi. Un’alternativa a Martinez Quarta potrebbe essere l’arretramento di Martin Caceres, con Lorenzo Venuti che prenderebbe il suo posto sulla fascia destra, mentre sul lato opposto è confermato Cristiano Biraghi.

Probabile formazione

69
Dragowski
98
Igor
2
Martinez Quarta
4
Milenkovic
3
Biraghi
10
Castrovilli
34
Amrabat
5
Bonaventura
22
Caceres
77
Callejon
9
Vlahovic
Tobia Brunello
Classe 82’come il mundial di Spagna. Appassionato di calcio in tutte le sue forme tra una partita e l’altra inganna l’attesa con fumetti e serie TV. Lascia le sue tracce sul web scrivendo delle sue passioni.