napoli juve cr7

È il Napoli-Juventus giocato più in basso sulla classifica degli ultimi anni, ma un successo potrebbe rilanciare la vincente verso le primissime posizioni. Il match del San Paolo che si terrà sabato alle 18, trasmesso su Sky Calcio, rappresenta una delle partite più difficili da pronosticare in chiave Super6 della stagione: storicamente il risultato più frequente è stato lo 0-0, ma non si verifica più da ben 24 anni!

I precedenti tra le due squadre

La sfida tra Napoli e Juventus al San Paolo è sempre stata estremamente aperta ad ogni pronostico: su 74 incontri giocati, infatti, si sono verificate 24 vittorie partenopee e 23 bianconere, con 27 pareggi. Anche il computo dei gol rispecchia quest’equilibrio, con 91 reti messe a segno dai padroni di casa e 87 dagli ospiti.

L’ultima vittoria juventina a Napoli risale al 3 marzo 2019, giunta grazie alle reti di Miralem Pjanic e Emre Can, con il gol della bandiera campano messo a segno da José Callejon.

Nella scorsa stagione ha invece vinto il Napoli per 2-1, grazie ai gol di Piotr Zielinski e Lorenzo Insigne. Inutile il gol allo scadere di Cristiano Ronaldo.

Nonostante la partita di andata debba ancora giocarsi, a causa del contestato stop alla trasferta imposto dalla ASL campana ai giocatori del Napoli alla vigilia della partenza per Torino, ci sono altri due precedenti molto recenti. Si tratta della finale di Coppa Italia giocata a Roma il 17 giugno 2020, conclusasi 0-0 e in cui il Napoli ha trionfato ai rigori (decisivi gli errori bianconeri di Paulo Dybala e Danilo), e la recentissima partita di Supercoppa Italiana giocata a Reggio Emilia il 20 gennaio, dove i bianconeri si sono vendicati con un 2-0 firmato Cristiano Ronaldo e Alvaro Morata.

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

Si è trattato del primo confronto da allenatori per Andrea Pirlo e Rino Gattuso, compagni di reparto nel Milan di Ancelotti ma anche in Nazionale, dall’Under 21 campione d’Europa fino al trionfo dei Mondiali del 2006, peraltro sotto la guida di Marcello Lippi, allenatore che occupato le panchine sia di Napoli che di Juventus. Pirlo è all’esordio come allenatore in questa stagione quindi non può vantare altri precedenti con il Napoli, mentre Gattuso contro la Juventus in carriera ha ottenuto 2 vittorie e 6 sconfitte.

Abbiamo accennato ad un grande ex di entrambe le panchine come Marcello Lippi, ma la storia è costellata di grandi giocatori che sono passati da una squadra all’altra, in particolare attaccanti: a partire da Omar Sivori e José Altafini fino a Gonzalo Higuain, passando per Fabio Quagliarella, Marcelo Zalayeta, Nicola Amoruso o Paolo Di Canio, senza però dimenticare un difensore come Ciro Ferrara, un centrocampista come Massimo Mauro o il portiere Dino Zoff.

precedenti napoli juventus

Le ultime sul Napoli

L’atmosfera a Napoli non è per niente rilassata. La sconfitta a Bergamo contro l’Atalanta con conseguente eliminazione ha contribuito ad acuire la tenzione tra Rino Gattuso e il presidente Aurelio De Laurentis, che si era recato in Lombardia per seguire la partita ma che ha abbandonato lo stadio all’intervallo, sul 2-0 per gli avversari, mancando così anche il gol della speranza di Hirving Lozano.

A complicare le cose è arrivato anche l’ennesima defezione nel reparto difensivo: contro gli orobici si sono fermati infatti Elseid Hysaj e Diego Demme, entrambi per un infortunio muscolare. La lista degli indisponibili si arricchisce quindi di altri due nomi, oltre a Kostas Manolas, Dries Mertens, Faouzi Ghoulam e Kalidou Koulibaly. Le scelte per la linea difensiva sono quindi obbligate: Giovanni Di Lorenzo e Mario Rui terzini, Nikola Maksimovic e Amir Rrahmani centrali. In porta in vantaggio David Ospina su Alex Meret.

HAI MAI GIOCATO A SUPER6?

Pronostica 6 risultati e vinci 100.000€ in diamanti E se nessuno indovina i 6 risultati, tutte le settimane un diamante del valore di 1.000€ al miglior classificato. Provalo subito, E' GRATIS!

A centrocampo sicuramente presente Tiemoué Bakayoko, mentre per l’altra maglia il ballottaggio è tra Fabian Ruiz, favorito, e Eljif Elmas. Nel primo caso centrocampo a due e Piotr Zielinski in posizione di trequartista, altrimenti centrocampo a tre con Bakayoko mediano e due mezz’ali. In attacco Victor Osimhen è ancora alla ricerca della migliore condizione e partirà dalla panchina, con Andrea Petagna ad occupare il centro dell’attacco completato da Lozano e Lorenzo Insigne sugli esterni.

Probabile formazione

25
Ospina
6
Mario Rui
33
Rrahmani
19
Maksimovic
22
Di Lorenzo
5
Bakayoko
8
Fabian Ruiz
24
Insigne
20
Zielinski
11
Lozano
37
Petagna

Le ultime sulla Juventus

Tralasciando l’indecoroso siparietto offerto da Andrea Agnelli e Fabio Paratici al termine della partita, lo 0-0 ottenuto contro l’Inter in Coppa Italia è valso, in virtà del 2-1 dell’andata, la qualificazione alla finale di maggio, in cui i bianconeri affronteranno l’Atalanta. Ma se in Coppa Italia il bilancio è sicuramente più positivo per Andrea Pirlo, in campionato deve recuperare punti per mettere al sicuro il piazzamento tra le prime 4 e tentare l’assalto alle milanesi in vetta.

Il tecnico bresciano deve però fare i conti con una serie di assenze di non poco conto: Arthur, Leonardo Bonucci e Paulo Dybala accusano tutti fastidi di vario tipo che li escludono dalla formazione titolare, anche per motivi precauzionali in vista della trasferta di Porto in Champions League. Anche Aaron Ramsey non è ancora al meglio e partirà dalla panchina.

Scontato il ritorno tra i pali di Wojciech Szczesny, in difesa il dubbio maggiore è su chi tra Matthijs de Ligt e Merih Demiral (entrambi apparsi in forma smagliante) affiancherà Giorgio Chiellini. Per il resto solito schieramento con Juan Cuadrado terzino destro con ampia libertà offensiva e Danilo terzino sinistro con il compito di trasformare la linea a 3 in fase di possesso palla. A centrocampo Rodrigo Bentancur e Adrien Rabiot, con Federico Chiesa sulla fascia sinistra e Winston McKennie incursore che si accentra partendo da destra. In attacco la solita coppia composta da Cristiano Ronaldo e Alvaro Morata.

Probabile formazione

1
Szczesny
13
Danilo
3
Chiellini
4
De Ligt
16
Cuadrado
22
Chiesa
25
Rabiot
30
Bentancur
14
McKennie
7
Cristiano Ronaldo
9
Morata
Tobia Brunello
Classe 82’come il mundial di Spagna. Appassionato di calcio in tutte le sue forme tra una partita e l’altra inganna l’attesa con fumetti e serie TV. Lascia le sue tracce sul web scrivendo delle sue passioni.